I linguaggi del design e il ruolo del consumatore nel terzo millennio

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Calcagno, Monica it_IT
dc.contributor.author Toniato, Francesca <1992> it_IT
dc.date.accessioned 2016-06-12 it_IT
dc.date.accessioned 2016-10-07T07:58:37Z
dc.date.available 2016-10-07T07:58:37Z
dc.date.issued 2016-07-04 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/8652
dc.description.abstract Si vuole far comprendere come, oramai, il rapporto tra impresa e consumatore stia profondamente mutando a livello mondiale, attraverso l’avvento della rete Internet. Il meccanismo che si sta instaurando nella società odierna vede una rivisitazione del rapporto tra domanda e offerta, non solo perchè il consumatore ha modificato il comportamento verso gli acquisti e le informazioni recepite, ma anche perchè le aziende a loro volta adattandosi alle regole che vigono nel mercato, devono cambiare gli atteggiamenti e le strategie cercando di rimanere al passo con i tempi. Nello sviluppo di questa mia tesi oltre che definire il comportamento del consumatore, mi propongo di definire come il Design sia identificato tramite i linguaggi che esso propone attraverso i diversi tipi di narrazione in base al sistema culturale nel quale vive. La narrazione è stata da sempre necessaria per far visualizzare alle persone una certa innovazione. E’ quindi la narrazione essa stessa il valore d’impresa. Attraverso questo metodo di interazione con il consumatore, l’impresa utilizza uno strumento strategico di grande importanza: la comunicazione aziendale. Il Design è inteso come sistema culturale e l’unico modo per farlo arrivare alle persone è la narrazione, questa in base al fruitore con estrazioni socio culturali differenti proporrà diversi tipi di linguaggi. Il design è costituito da un continuo generarsi di narrazioni, è definito come un momento di ripartenza e mai di approdo, perchè ogni narrazione produce narrazioni, e quest’ultime producono progettualità e viceversa. La narrazione, in questo ambito ha quindi valore d’impresa attraverso gli strumenti strategici di comunicazione che un’azienda possiede, ed è filo conduttore tra industria e consumatore. Per far visualizzare alle persone un’innovazione è essenziale la comunicazione e una buona strategia che la accompagni. it_IT
dc.language.iso it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Francesca Toniato, 2016 it_IT
dc.title I linguaggi del design e il ruolo del consumatore nel terzo millennio it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Marketing e comunicazione it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Dipartimento di Management it_IT
dc.description.academicyear 2015/2016, sessione estiva it_IT
dc.rights.accessrights openAccess it_IT
dc.thesis.matricno 855283 it_IT
dc.subject.miur it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.date.embargoend it_IT
dc.provenance.upload Francesca Toniato (855283@stud.unive.it), 2016-06-12 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Monica Calcagno (calc@unive.it), 2016-06-27 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record