Energia e Ambiente. La biomassa : una sfida, un’opportunità.

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Pizzi, Claudio it_IT
dc.contributor.author Bonaldo, Sonia <1987> it_IT
dc.date.accessioned 2013-06-08 it_IT
dc.date.accessioned 2013-12-03T10:47:21Z
dc.date.available 2015-01-17T09:36:05Z
dc.date.issued 2013-06-21 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/3099
dc.description.abstract La ricerca di nuove fonti di energia è da sempre stata fondamentale per l’uomo, sia per garantirsi la sopravvivenza sia per migliorare il proprio tenore di vita. Il serbatoio delle fonti di energia attualmente disponibili è costituito da petrolio, gas naturale, carbone, energia idroelettrica ed energia nucleare in percentuali variabili da nazione a nazione. Nel 2010 sono stati consumati ogni secondo 1.117 barili di petrolio e 32 milioni di metri cubi di gas naturale. Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia nel 2020 il consumo mondiale di energia del mondo aumenterà di circa il 65% rispetto ai livelli attuali. L’interrogativo sorge spontaneo : quali saranno le fonti che forniranno tutta questa energia all’uomo? Le risposte a tale interrogativo sono due, ma non alternative. Da una parte occorre incentivare l’utilizzo di fonti rinnovabili e meno inquinati per produrre energia, dall’altra occorre introdurre una nuova cultura dell’energia e del risparmio energetico: l’energia non è più qualcosa di cui disporre a piene mani, ma un bene prezioso, che va utilizzato con cura in modo razionale. La bioenergia è in grado di contribuire a soddisfare in modo sostenibile la futura domanda di energia, considerando che essa rappresenta oggi la fonte più importante di energia rinnovabile. Il seguente elaborato ha lo scopo di evidenziare il corretto utilizzo della bioenergia come mezzo per l’attuazione dei principi di sostenibilità, in quanto agli evidenti vantaggi di natura ambientale ed economica si aggiungono quelli di natura sociale, attraverso la valorizzazione di risorse locali per la diversificazione delle fonti energetiche e la riduzione della dipendenza dall’estero. Alla luce dei nuovi impegni fissati a livello europeo per il 2020 a mio parere è fondamentale puntare sulle biomasse come uno dei punti di riferimento della strategia nazionale per la riduzione dell’emissioni dei gas ad effetto serra. Fondamentale poi è sottolineare che la produzione sostenibile di bioenergia può contribuire concretamente alla tutela del nostro territorio, con particolare riferimento alla gestione dei suoli e, soprattutto alla conservazione e rilancio delle aree marginali. Le colture a fini energetici possono infatti dare un notevole contributo alla lotta contro i fenomeni di degrado ambientale e dissesto idrogeologico, sia in contesti di eccessivo sfruttamento, sia di abbandono. it_IT
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Sonia Bonaldo, 2013 it_IT
dc.title Energia e Ambiente. La biomassa : una sfida, un’opportunità. it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Economia degli scambi internazionali it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Centro Interdipartimentale "Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali" it_IT
dc.description.academicyear 2012/2013, sessione estiva it_IT
dc.rights.accessrights openAccess it_IT
dc.thesis.matricno 811149 it_IT
dc.subject.miur SECS-P/06 ECONOMIA APPLICATA it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.provenance.upload Sonia Bonaldo (811149@stud.unive.it), 2013-06-08 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Claudio Pizzi (pizzic@unive.it), 2013-06-17 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record