L'innovazione come combinazione di concetti. Il caso nel settore publishing: il Giornale dell'Arte

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Comacchio, Anna it_IT
dc.contributor.author Scarbolo, Cinzia <1988> it_IT
dc.date.accessioned 2013-01-30 it_IT
dc.date.accessioned 2013-04-30T12:42:25Z
dc.date.available 2013-04-30T12:42:25Z
dc.date.issued 2013-02-18 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/2742
dc.description.abstract Ho scelto questo tema dopo l'avvenuto stage a Londra e dopo aver parlato con la mia relatrice. E’ sempre stata nei miei interessi l’idea dell’innovazione ed ho sempre creduto che fosse la chiave per rimanere su un mercato saturo o in crisi. La mia relatrice mi ha aperto il raggio di ipotesi di innovazione verso le innovazioni di tipo concettuale, che ancora non conoscevo approfonditamente. La tesi verte su un primo capitolo in cui viene descritta e definita l’innovazione, le tipologie; in seguito si affrontano i vari modelli di innovazione proposti nel corso degli anni. Il primo capitolo si chiude con la descrizione delle due innovazioni che interessano il caso: l’innovazione knowledge combination e la semantic innovation, la quale appunto, sarà applicata al caso. Il secondo capitolo si concentra sulla descrizione dell’industria culturale, in quanto il settore giornalistico ne fa parte. Sono riportati i diversi filoni di pensiero e i problemi relativi alla definizione di questo concetto. Dopo un’analisi di questo tipo di industria nello stato italiano, si portano due esempi di innovazione: la corrente artistica dell’Impressionismo e le Cirque du Soleil. Il terzo capitolo prevede la descrizione del settore publishing e la storia del Giornale dell’Arte. Viene poi applicata la teoria presentata nel primo capitolo al caso del giornale e se ne traggono le conclusioni. La teoria verrà poi confermata o meno dalla rielaborazione dell’intervista posta al fondatore del Giornale dell’Arte. Il primo e il secondo capitolo sono di tipo compilativo, mentre il terzo è più prettamente a stampo sperimentale. it_IT
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Cinzia Scarbolo, 2013 it_IT
dc.title L'innovazione come combinazione di concetti. Il caso nel settore publishing: il Giornale dell'Arte it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Economia degli scambi internazionali it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Centro Interdipartimentale "Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali" it_IT
dc.description.academicyear 2011/2012, sessione straordinaria it_IT
dc.rights.accessrights openAccess it_IT
dc.thesis.matricno 835437 it_IT
dc.subject.miur SECS-P/10 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.date.embargoend it_IT
dc.provenance.upload Cinzia Scarbolo (835437@stud.unive.it), 2013-01-30 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Anna Comacchio (acomac@unive.it), 2013-02-11 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record