UN LUSSO CREATO AD ARTE O UN'ARTE DI LUSSO? Il caso LOUIS VUITTON

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Ferrarese, Pieremilio it_IT
dc.contributor.author Da Lio, Denise <1991> it_IT
dc.date.accessioned 2017-10-07 it_IT
dc.date.accessioned 2018-04-17T13:36:32Z
dc.date.issued 2017-10-23 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/11720
dc.description.abstract Da circa vent’anni molte imprese facenti parte dell’industria del lusso e della moda si sono avvicinate al mondo dell’arte, inizialmente per ricercare nuovi stimoli e nuove idee da apportare ai loro prodotti e, successivamente, considerando l’ “investimento artistico” come vera e propria strategia radicata nel DNA dell’azienda. I benefici derivanti da questa collaborazione si sono rivelati tali da spingere le stesse aziende a non limitarsi al mero coinvolgimento di un artista per creare un’edizione limitata, o alla saltuaria sponsorizzazione di mostre, ma a rendersi parte attiva nell’organizzazione di progetti culturali, talvolta anche dando vita a proprie sedi espositive per ospitarli. Nella prima parte di questo elaborato si è cercato di fornire una panoramica di quelle che sono le origini della convergenza tra i due settori, i motivi che li hanno spinti a collaborare e gli elementi che li accomunano, mettendo in luce gli attributi che caratterizzano ciascuna collaborazione e le modalità di intervento nel settore culturale preferite dalle aziende. Nella seconda parte si è deciso di approfondire un caso concreto prendendo in esame il marchio francese Louis Vuitton: passando brevemente in rassegna le tappe principali della sua storia e focalizzando l’attenzione sul suo rapporto con il mondo dell’arte, vengono elencate le iniziative più interessanti che hanno permesso al brand di guadagnarsi un posto di tutto rispetto tra i principali promotori della cultura artistica contemporanea a livello mondiale. Infine per la prima volta è stato creato un unico documento che raccoglie tutte le mostre d’arte organizzate da Louis Vuitton nelle sedi espositive degli Espaces Culturels e della Fondation pour l’Art et la Création a Parigi, abbracciando un periodo che va dal 2006 al 2017. it_IT
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Denise Da Lio, 2017 it_IT
dc.title UN LUSSO CREATO AD ARTE O UN'ARTE DI LUSSO? Il caso LOUIS VUITTON it_IT
dc.title.alternative UN LUSSO CREATO AD ARTE O UN'ARTE DI LUSSO? Il caso LOUIS VUITTON it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Economia e gestione delle arti e delle attività culturali it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali it_IT
dc.description.academicyear 2016/2017, sessione autunnale it_IT
dc.rights.accessrights closedAccess it_IT
dc.thesis.matricno 833880 it_IT
dc.subject.miur SECS-P/08 ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.date.embargoend 10000-01-01
dc.provenance.upload Denise Da Lio (833880@stud.unive.it), 2017-10-07 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Pieremilio Ferrarese (fpier@unive.it), 2017-10-23 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record