La disciplina dello Jus Variandi: dalla formulazione originaria del Codice Civile alla recente revisione del Jobs Act

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Perulli, Adalberto it_IT
dc.contributor.author Giacomin, Alberto <1993> it_IT
dc.date.accessioned 2017-10-09 it_IT
dc.date.accessioned 2018-04-17T13:35:16Z
dc.date.available 2019-10-23T05:36:24Z
dc.date.issued 2017-11-03 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/11660
dc.description.abstract L’elaborato ha lo scopo di analizzare l’evoluzione storica della disciplina dello Jus Variandi nel rapporto di lavoro. Con il termine Jus Variandi s’intende il potere concesso al datore di lavoro di modificare unilateralmente l’obbligazione convenuta nel contratto senza la necessità del consenso da parte del lavoratore. Per capire l’attuale disciplina contenuta all’art. 2103 c.c. recentemente novellato dall’art. 3, D.lgs. n. 81/2015 (provvedimento legislativo facente parte della riforma del Jobs Act), è indispensabile comprendere e analizzare l’evoluzione storica della normativa, anche in relazione al contesto socio-economico in cui essa è stata concepita. Partendo da una riassuntiva analisi della disciplina come originariamente concepita nel 1942 dal Codice Civile, l’elaborato approfondirà la modificazione della normativa in seguito alla riscrittura apportata dall’art. 13 dello Statuto dei diritti dei lavoratori per poi concentrarsi ed esaminare più in dettaglio la disciplina attualmente vigente a seguito delle modifiche arrecate dal Jobs Act. Verrà inoltre inizialmente proposta una panoramica generale che consentirà di comprendere le nozioni di mansioni, qualifiche e categorie legali e contrattuali e verrà infine analizzata la disciplina delle mansioni nel pubblico impiego e confrontata con quella privatistica. it_IT
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Alberto Giacomin, 2017 it_IT
dc.title La disciplina dello Jus Variandi: dalla formulazione originaria del Codice Civile alla recente revisione del Jobs Act it_IT
dc.title.alternative La disciplina dello Jus Variandi: dalla formulazione originaria del Codice Civile alla recente revisione del Jobs Act it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Amministrazione, finanza e controllo it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Dipartimento di Management it_IT
dc.description.academicyear 2016/2017, sessione autunnale it_IT
dc.rights.accessrights embargoedAccess it_IT
dc.thesis.matricno 842882 it_IT
dc.subject.miur IUS/07 DIRITTO DEL LAVORO it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.provenance.upload Alberto Giacomin (842882@stud.unive.it), 2017-10-09 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Adalberto Perulli (adaper@unive.it), 2017-10-23 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record