I limiti e le opportunità della democrazia taiwanese: la gioventù dei movimenti sociali Proposta di traduzione e commento traduttologico di un articolo di sociologia.

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Passi, Federica it_IT
dc.contributor.author Pupi, Anna <1992> it_IT
dc.date.accessioned 2017-02-22 it_IT
dc.date.accessioned 2017-05-08T03:49:52Z
dc.date.available 2017-05-08T03:49:52Z
dc.date.issued 2017-03-21 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/9912
dc.description.abstract La tesi propone la traduzione in italiano dell’articolo cinese “Cresciuti in una notte” (yi ye zhang da 一夜長大) dell’attivista sociale e giornalista Liu Meiyu, pubblicato sul periodico Pensiero (sixiang 思想) nel 2014. La traduzione è corredata dal relativo commento traduttologico che spiega la strategia adottata e le modalità di superamento dei problemi linguistici e lessicali riscontrati. L’articolo studia la formazione di una nuova categoria di attivisti, gli “attivisti neofiti”, che riunisce cittadini taiwanesi provenienti da realtà sociali eterogenee. Analizzando il background ideologico dei partecipanti all’attivismo sociale degli ultimi trent’anni, si evince il progressivo coinvolgimento di fasce di popolazione un tempo estranee a questa forma di protesta. Secondo l’autrice l’esposizione all’ideologia democratica, la globalizzazione e la giovane età della popolazione hanno concorso alla formazione di una comunità di attivisti sempre più aperta e diversificata. Questo fenomeno da un lato incrementa il numero di partecipanti alle proteste, ma dall’altro ostacola la formulazione di istanze precise e condivise da tutti. L’articolo analizza in particolare le dinamiche del movimento dei Girasoli, svoltosi nelmarzo del 2014 a Taipei. In questa occasione, per la prima volta nella storia di Taiwan, molti gruppi di attivisti si sono coalizzati per protestare contro obiettivi comuni quali la riforma economica e altre questioni di ordine civile.L’autrice conclude il suo articolo avanzando l’ipotesi che, migliorando la comunicazione tra i gruppi di protesta, si possano aumentare l’efficacia e il potenziale educativo dell’attivismo civile. it_IT
dc.language.iso it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Anna Pupi, 2017 it_IT
dc.title I limiti e le opportunità della democrazia taiwanese: la gioventù dei movimenti sociali Proposta di traduzione e commento traduttologico di un articolo di sociologia. it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Interpretariato e traduzione editoriale, settoriale it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Centro Interdipartimentale "Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali" it_IT
dc.description.academicyear 2015/2016, sessione straordinaria it_IT
dc.rights.accessrights openAccess it_IT
dc.thesis.matricno 836033 it_IT
dc.subject.miur it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.date.embargoend it_IT
dc.provenance.upload Anna Pupi (836033@stud.unive.it), 2017-02-22 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Federica Passi (fedpassi@unive.it), 2017-03-06 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record