Domenico Gnoli illustratore. La produzione grafica per l'editoria tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Marinelli, Sergio it_IT
dc.contributor.author Guarnier, Laura <1991> it_IT
dc.date.accessioned 2016-06-14 it_IT
dc.date.accessioned 2016-10-07T07:53:09Z
dc.date.available 2016-10-07T07:53:09Z
dc.date.issued 2016-06-30 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/8564
dc.description.abstract Domenico Gnoli, artista eclettico, disegnatore ed incisore, costumista e scenografo, pittore ed illustratore, è noto soprattutto per la sua produzione pittorica degli anni ’60, su cui la critica si è concentrata maggiormente. Con questa ricerca si vuole analizzare un aspetto del lavoro di Gnoli tutt’altro che secondario, tuttavia meno approfondito, ovvero la sua opera di illustrazione per l’editoria. Tra la seconda metà degli anni ’50 e la fine degli anni ‘60, l’artista ha arricchito con il suo personalissimo stile -eclettico come la sua carriera, sostenuto da un’immaginazione resa ancor più fertile dall’ottima conoscenza della storia dell’arte - le pagine di magazine come Life, Fortune, Holiday, Horizon e Show; oltre ad esse, Gnoli ha illustrato anche alcuni libri, tra i quali il suo romanzo Orestes or the art of smiling. Se ad un primo sguardo la sua opera d’illustrazione appare eterogenea, soggetta a repentini cambiamenti stilistici e iconografici, e se pertanto egli può apparire sfuggente, ad un secondo sguardo si noterà come nell’intero corpus illustrativo di Gnoli sono presenti delle direttive stilistiche caratterizzanti: tra le più evidenti, la ripetizione ossessiva del particolare, con un generale effetto di horror vacui, ed il trattamento dello spazio, caratterizzato dai punti di vista a volo d’uccello e dall’impostazione fotografica dell’immagine. Con questo studio si vuole fornire una lettura critica dell’illustrazione, mirata a rilevarne i punti focali e le influenze iconografiche, fino a sfiorare un’analisi del movente psicologico che si cela dietro l’arte di Gnoli, desunto dalla sua eredità artistica. it_IT
dc.language.iso it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Laura Guarnier, 2016 it_IT
dc.title Domenico Gnoli illustratore. La produzione grafica per l'editoria tra gli anni Cinquanta e Sessanta. it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Storia delle arti e conservazione dei beni artistici it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali it_IT
dc.description.academicyear 2015/2016, sessione estiva it_IT
dc.rights.accessrights closedAccess it_IT
dc.thesis.matricno 832906 it_IT
dc.subject.miur it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.date.embargoend 10000-01-01 it_IT
dc.provenance.upload Laura Guarnier (832906@stud.unive.it), 2016-06-14 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Sergio Marinelli (smarin@unive.it), 2016-06-27 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record