La bio-edilizia: gli standard e i materiali in una prospettiva di compatibilità ambientale con un repertorio terminografico cinese-italiano

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Gatti, Franco it_IT
dc.contributor.author Mies, Simone <1990> it_IT
dc.date.accessioned 2016-06-15 it_IT
dc.date.accessioned 2016-10-07T07:51:08Z
dc.date.available 2016-10-07T07:51:08Z
dc.date.issued 2016-07-06 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/8406
dc.description.abstract La tesi seguente prende in esame un argomento che, negli ultimi decenni è entrato prepotentemente nel linguaggio della cultura architettonica internazionale, ovvero la sostenibilità, “sustainability”, applicata all’edilizia. Sostenibilità intesa come la ricerca di un difficile equilibrio tra l’ambiente naturale e il manufatto costruito. Un nuovo vocabolario, sempre più copioso, è stato creato per descrivere concetti legati alla sostenibilità e ai cambiamenti climatici globali. Termini quali impatto ambientale, sviluppo sostenibile, biologico, riciclabile sono spesso talmente abusati che ne abbiamo perso il senso. Nel settore edile, il concetto di sostenibilità è apparso già negli anni 50, soprattutto in Europa e USA. Tuttavia sarà solo verso fine degli anni 90’ che verranno poste le basi per la necessaria regolarizzazione e codificazione dei vari materiali con caratteristiche eco-compatibili utilizzati nel moderno ramo delle costruzioni. Poiché soggetto a continui mutamenti, questo lavoro di identificazione e controllo è in costante aggiornamento. Per quanto riguarda il settore edilizio asiatico, con riferimento in particolare alla Cina, negli ultimi decenni si è potuta constatare una forte crescita. Il comparto bio-edile, anche grazie alle nuove politiche governative di Pechino e agli incentivi del Piano quinquennale 2011-2015, sta ottenendo ottimi risultati, sia dal punto di vista dei criteri di regolamentazione edilizia, sia dal punto di vista dell’aumento dell’offerta eco-compatibile. Attraverso un breve excursus sui punti cardine di impatto ambientale e sviluppo sostenibile, necessari per meglio comprendere l’interdipendenza fra edilizia e sostenibilità affronterò il concetto di edilizia sostenibile focalizzando poi l’attenzione sul prodotto eco-compatibile e sul suo ciclo di vita (Life Cycle Assessment), sugli standard di regolamentazione dei materiali eco-compatibili sia in Europa/USA che in Cina, procedendo successivamente ad un’analisi dei principali materiali naturali e composti con caratteristiche di sostenibilità ambientale, anche grazie all’ausilio del repertorio terminografico. it_IT
dc.language.iso it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Simone Mies, 2016 it_IT
dc.title La bio-edilizia: gli standard e i materiali in una prospettiva di compatibilità ambientale con un repertorio terminografico cinese-italiano it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Lingue e istituzioni economiche e giuridiche dell’asia e dell’africa mediterranea it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Scuola in Studi Asiatici e Gestione Aziendale it_IT
dc.description.academicyear 2015/2016, sessione estiva it_IT
dc.rights.accessrights openAccess it_IT
dc.thesis.matricno 829578 it_IT
dc.subject.miur it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.subject.language CINESE it_IT
dc.date.embargoend it_IT
dc.provenance.upload Simone Mies (829578@stud.unive.it), 2016-06-15 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Franco Gatti (fgatti@unive.it), 2016-06-27 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record