L'Unione bancaria: il meccanismo per la risoluzione delle crisi bancarie.

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Biffis, Paolo it_IT
dc.contributor.author Bozzola, Simone <1988> it_IT
dc.date.accessioned 2013-10-10 it_IT
dc.date.accessioned 2013-12-03T12:19:04Z
dc.date.available 2015-01-17T09:36:15Z
dc.date.issued 2013-10-22 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/3783
dc.description.abstract Grazie a questa tesi si vogliono approfondire alcuni dei problemi originati dal processo di integrazione europea che porterà al raggiungimento dell'Unione Bancaria. In particolare l'attenzione sarà concentrata sul meccanismo per la risoluzione delle crisi bancarie europeo e sui problemi connessi ai fallimenti bancari. La tesi è divisibile in tre capitoli, il cui obiettivo è diverso ma complementare. Nel primo capitolo si vuole approfondire il processo di integrazione europea dal punto di vista regolamentare, definendo i principali problemi affrontati dalla normativa. In seguito vengono individuate alcune delle esigenze che hanno portato a considerare l’istituzione di una Vigilanza integrata a livello europeo e le principali difficoltà affrontate dai singoli Paesi. Sono così evidenziate le criticità che possono precludere la realizzazione dell’Unione bancaria, descrivendo alcuni meccanismi per la risoluzione esistenti in altri Paesi per suggerire nuove possibili soluzioni. Il caso Monte dei Paschi di Siena consentirà infine, di analizzare le complesse situazioni affrontate recentemente dalle banche ed evidenzierà il ruolo delle autorità di Vigilanza comunitarie e nazionali. Il secondo capitolo riassume la storia dell'Unione Europea e del processo di integrazione che ha portato alla realizzazione di istituzioni europee che saranno probabilmente coinvolte con la futura attività del meccanismo per la risoluzione delle crisi. Questa introduzione funge da schema teorico per determinare se il modello comunitario che si vuole perseguire sia un’unione federale o un’organizzazione intergovernativa. Determinare ciò risulta fondamentale per capire quali saranno le future responsabilità del meccanismo per la risoluzione delle crisi. Il terzo capitolo tratterà delle crisi bancarie, verificando da cosa esse siano determinate e quali siano gli strumenti adoperati per la risoluzione delle crisi. Lo scopo è determinare quali azioni consentano di minimizzare i costi per contribuenti e depositanti, riportando alcuni casi recenti di crisi bancarie. it_IT
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Simone Bozzola, 2013 it_IT
dc.title L'Unione bancaria: il meccanismo per la risoluzione delle crisi bancarie. it_IT
dc.title.alternative it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Economia e finanza it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Dipartimento di Economia it_IT
dc.description.academicyear 2012/2013, sessione autunnale it_IT
dc.rights.accessrights openAccess it_IT
dc.thesis.matricno 816665 it_IT
dc.subject.miur SECS-P/11 ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.provenance.upload Simone Bozzola (816665@stud.unive.it), 2013-10-10 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Paolo Biffis (biffis@unive.it), 2013-10-21 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record