Facilitation of language learning through hip hop dance

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Caon, Fabio it_IT
dc.contributor.author Fantuzzi, Taira <1989> it_IT
dc.date.accessioned 2018-02-16 it_IT
dc.date.accessioned 2018-06-22T08:39:58Z
dc.date.issued 2018-03-22 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/12011
dc.description.abstract Il tema della tesi è la facilitazione dell’apprendimento della lingua straniera, nel caso specifico della lingua inglese, attraverso lezioni di danza hip hop. Questo argomento coinvolge le mie due grandi passioni: l’insegnamento della danza hip hop (posseggo due diplomi nazionali: C.S.E.N. e M.I.DA.S. entrambi riconosciuti dal C.O.N.I.), e la glottodidattica. Attraverso lezioni sperimentali a partecipazione volontaria tenute presso il Liceo Linguistico “E. Montale” di San Donà di Piave con gli studenti del secondo anno, si è voluto mettere in pratica la tesi in questione, creando lezioni che unissero argomenti di lessico e grammatica inglese ad esercizi tipici delle lezioni di danza hip hop. Tali sperimentazioni sono state basate sugli studi compiuti durante la stesura della tesi. La tesi è suddivisa in sei capitoli. Il primo capitolo tratta delle neuroscienze: partendo dalla psicomotricità che pone l’accento sul connubio tra anima e corpo nel processo di apprendimento, passando alla PNL la Programmazione Neuro Linguistica, alle preferenze sensoriali dell’apprendimento, all’apprendimento esperienziale di Kolb, alla multisensorialità, alle teorie dell’embodiment, ai neuroni specchio, terminando con la memoria. Il secondo capitolo tratta dell’emozioni nel processo di apprendimento. Dapprima cercando di darne una definizione, e successivamente riportando le teorie che negli anni hanno supportato l’importanza che le emozioni hanno negli studenti, per concludere con la teoria della valutazione dell’input di Schumann. Il terzo capitolo tratta della motivazione, carburante e linfa del processo di apprendimento. Il quarto capitolo tratta il tema della danza come elemento interculturale. Attraverso fonti antropologiche sulla danza si evidenzia come questa sia presente da sempre in tutte le culture. Nel quinto capitolo ho inserito le programmazioni degli insegnanti della scuola superiore in cui ho sperimentato la tesi, e le indicazioni del Ministero con riferimento alla stessa classe. Infine il sesto capitolo presenta una relazione della sperimentazione, suddivisa per ogni giornata, approfondendo i singoli momenti della lezione che viene costruita in quattro sezioni: il riscaldamento, lo studio dei passi e della tematica giornaliera di lessico e grammatica inglese, la creazione della coreografia, e un ultimo momento di fissazione dei contenuti tramite esercizi scritti. it_IT
dc.language.iso en it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Taira Fantuzzi, 2018 it_IT
dc.title Facilitation of language learning through hip hop dance it_IT
dc.title.alternative Facilitation of Language Learning through hip hop dance it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Scienze del linguaggio it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati it_IT
dc.description.academicyear 2016/2017, sessione straordinaria it_IT
dc.rights.accessrights closedAccess it_IT
dc.thesis.matricno 823291 it_IT
dc.subject.miur L-LIN/12 LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESE it_IT
dc.description.note it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.subject.language INGLESE it_IT
dc.date.embargoend 10000-01-01
dc.provenance.upload Taira Fantuzzi (823291@stud.unive.it), 2018-02-16 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Fabio Caon (fabiocaon@unive.it), 2018-03-05 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record