L'audit lungo la supply chain del Gruppo Moncler

DSpace/Manakin Repository

Show simple item record

dc.contributor.advisor Marcon, Carlo it_IT
dc.contributor.author Ravaglia, Stefania <1993> it_IT
dc.date.accessioned 2017-10-07 it_IT
dc.date.accessioned 2018-04-17T13:37:37Z
dc.date.issued 2017-10-23 it_IT
dc.identifier.uri http://hdl.handle.net/10579/11813
dc.description.abstract In occasione dell’esperienza di stage presso il Dipartimento Internal Auditing della società Moncler S.p.A. è nata la curiosità di analizzare da vicino gli aspetti più rilevanti degli audit svolti lungo la supply chain del Gruppo. Il fulcro della ricerca è stato impostato intorno allo studio della gestione e delle caratteristiche delle tipologie di audit che Moncler elabora internamente. Per comprendere l’importanza e l’evoluzione di questa attività, ho ritenuto opportuno completare il mio lavoro di ricerca attraverso delle interviste con figure di professionisti di alcune aziende leader del settore retail e del settore automobilistico. L’approfondimento degli audit attuati da Moncler e dalle altre società ha permesso inoltre di articolare il lavoro svolto intorno al seguente quesito: quali sono i benefici e le problematiche dell’attività di audit lungo la catena di fornitura in termini di rischio e di efficienza aziendale? La tesi è stata articolata secondo una struttura quadripartita. Il primo capitolo dell’elaborato inquadra l’argomento riportando brevemente il sistema di controllo interno nelle società quotate, che permette di capire l’importanza che i controlli, da sempre, hanno ricoperto nel contribuire ad avere un efficace sistema di governo. Dopo aver delineato il contesto di riferimento cui le aziende si trovano oggi ad operare, sono riportati i componenti e gli elementi del sistema dal punto di vista tecnico. Viene poi dato relativo spazio agli attori coinvolti nel controllo interno, in modo tale da intuirne la portata strategica all’interno delle società. Vengono infine riportate le valutazioni e i limiti del sistema di controllo interno. Il secondo capitolo analizza più in particolare l’attività di Internal Auditing per valutarla da un punto di vista teorico e normativo. Vengono pertanto approfondite le caratteristiche della funzione oggetto del capitolo nel suo percorso evolutivo e le principali attività esercitate dagli auditors al fine di comprendere il ruolo che questa funzione gioca tra le attività di controllo aziendale. Successivamente uno sguardo alle principali norme di riferimento a livello sia nazionale che internazionale, nonché gli strumenti e le tecniche utilizzate dalla funzione Internal Auditing. Il capitolo si chiude con una lettura critica dell’attività di Internal Auditing, per la quale la letteratura sul tema è risultata disponibile. Il terzo capitolo entra nel vivo dell’organizzazione degli audit lungo la catena di approvvigionamento del Gruppo Moncler. L’esperienza personale presso la compagnia ha it_IT
dc.language.iso it it_IT
dc.publisher Università Ca' Foscari Venezia it_IT
dc.rights © Stefania Ravaglia, 2017 it_IT
dc.title L'audit lungo la supply chain del Gruppo Moncler it_IT
dc.title.alternative L'audit lungo la supply chain del Gruppo Moncler it_IT
dc.type Bachelor Thesis it_IT
dc.degree.name Amministrazione, finanza e controllo it_IT
dc.degree.level Laurea magistrale it_IT
dc.degree.grantor Dipartimento di Management it_IT
dc.description.academicyear 2016/2017, sessione autunnale it_IT
dc.rights.accessrights closedAccess it_IT
dc.thesis.matricno 844142 it_IT
dc.subject.miur SECS-P/08 ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE it_IT
dc.description.note L'audit riguarda un controllo interno dell'azienda gestito pertanto dalla funzione internal auditing it_IT
dc.degree.discipline it_IT
dc.contributor.co-advisor it_IT
dc.date.embargoend 10000-01-01
dc.provenance.upload Stefania Ravaglia (844142@stud.unive.it), 2017-10-07 it_IT
dc.provenance.plagiarycheck Carlo Marcon (cmarcon@unive.it), 2017-10-23 it_IT


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record